Lenticchie a capodanno, fortuna tutto l’anno!

Lenticula de castaneis – lenticchie con castagne, una ricetta di Apicio

Le lenticchie sono state coltivate fin dalla nascita dell’agricoltura in Mesopotamia circa 10.000 anni fa. Con le loro ricche qualità nutritive (in particolare il loro alto contenuto proteico), questi semi di piante leguminose hanno fatto parte della dieta di base di tutti i popoli dell’antichità. Basti riccordare la storia biblica di Esaù che, affamato, scambiò il suo diritto di nascita con un piatto di lenticchie.

Sostituto della carne per i poveri, le lenticchie sono spesso disprezzate dai ricchi… Ma la forma e il colore delle lenticchie evocano le monete, e i romani erano comunque abituati a regalarsi un sacchetto di lenticchie al solstizio d’inverno come portafortuna, simbolo di fertilità, abbondanza e ricchezza.

Questa tradizione ha sopravissuto duranti i secoli sulle rive del Mediterraneo, per esempio in Provenza, dove i semi vengono fatti germogliare e i germogli adornano poi le tavole.

Ma è soprattutto in Italia che le lenticchie hanno conservato la loro fama di portafortuna: non posono mancare durante il pranzo di Capodanno o la cena di San Silvestro. Come dice il detto: Lenticchie a capodanno, fortuna tutto l’anno!

Nunc augura a tutti un felice anno nuovo!

 


Altri articoli del blog Nunc est bibendum

Un legionario romano, in un giorno in cui l'esercito era in movimento, poteva consumare più di 4000 calorie, solo camminando, Read more
L'idea di combinare l'asprezza del vino con la dolcezza del miele poteva uscire solo da una mente divina. In tal Read more
Quando sentite la parola vomitorium, cosa vi viene in mente? Una stanza adiacente alla sala da pranzo dove i Romani Read more
Anche i Romani avevano caldo. I climatologi sono stati in grado di determinare da pollini, ghiacciai, sedimenti e altre prove Read more
Probabilmente l'avete incontrata senza conoscerla o riconoscerla: la malva maggiore (malva sylvestris1) dilaga sia in campagna che in città, sui Read more
Ab ovo usque ad mala1. Un buon pranzo od una buona cena a Roma doveva onorare questa espressione: «dall'uovo alla Read more
Obelix aveva i cinghiali, i romani i maiali1. Bestie onnivore, poco costose da mantenere, erano diffuse nelle campagne, anche in Read more
In questa pagina ti offriamo uno strumento di autodiagnosi. Un rapido test di 30 domande che ti permetterà di scoprire Read more
Per i popoli antichi, le piante avevano molte virtù: gustative, ma anche medicinali, religiose, magiche e... afrodisiache. In quest'ultimo campo, Read more